Mostra del cinema di Venezia 74: i look delle star sul red carpet da non copiare

Mostra del Cinema di Venezia 74 star look migliori Chiara Ferragni Philosophy by Lorenzo Serafini

Al Festival di Venezia va in scena la 74° edizione della Mostra internazionale del cinema. La laguna ospita star americane, attori italiani, cantanti e personaggi famosi da tutto il mondo che sfilano sul red carpet sfoggiando look da sogno. Purtroppo non tutti sono all’altezza della kermesse e gli scivoloni di stile sono all’ordine del giorno. Ecco allora i look peggiori visti fino ad ora sul tappeto rosso.

Star e red carpet è un binomio classico dalle notti dei tempi che suscita sempre molto clamore perché ad esso sono riconducibili le manifestazioni più importanti del mondo del cinema e dello spettacolo internazionale. Di conseguenza, quando un evento glamour e patinato inaugura, li si rivolge l’attenzione dei media e dei reporter sempre pronti a commentare quello che succede davanti e dietro le quinte, senza lasciarsi sfuggire gaffe, imprevisti, aneddoti divertenti e misé da museo degli orrori. In fondo è questo quello che, nell’immediato, attrae, diverte e fa rumors, e tutti gli opinionisti del caso trovano pane per i loro denti. A chi non è capitato di commentare il look dei big hollywoodiani e nostrani, dare voti come sulle pagelle e criticare la partecipazione di soubrette “wanna be” dell’ultimo minuto? E’ la parte spiritosa delle kermesse e le celebrities sono abituate al chiacchiericcio di sottofondo, ci sguazzano e, secondo me, si fanno anche loro delle grasse risate. Senza contare che spesso sono citate dai rotocalchi come fonte d’ispirazione per look e beauty look ben riusciti da copiare. Purtroppo, nonostante fior fior di stylist al loro cospetto, c’è sempre chi dimentica il buon gusto a casa, scivolando goffamente su bucce di banane che le rimandano ai piani bassi delle classifiche dei “Best Look”. E’ successo proprio in questi giorni a Venezia, che, come di consueto, dal 30 di agosto ospita la 74° edizione della mostra internazionale d’arte ciematografica. Qui, attori, cantanti e personaggi dello show biz sbarcano ogni sera lustrati a tema per sfilare sul tappeto rosso, ma alcuni non riescono a far breccia in termini di stile. Vediamo quali sono stati fino ad ora i look mal riusciti da non copiare quando si partecipa ad un evento mondano od una cerimonia importante.

Mostra del Cinema di Venezia 74 look red carpet look peggiori Roberta Ruiu Fausto Puglisi

1) Mantella e stivaloni. Partiamo dal presupposto che un festival del cinema o cerimonia che sia è un’occasione d’uso che prevede un dress code elegante come l’evento a cui si è ospiti, è facile intuire che un abito cappotto corto, con tanto di bottoni maxi, stampa anni ’60 e mantella in coordinato su stivali cuissard altissimi e lunghi fino alla coscia è troppo aggressivo ed esoso per la situazione (Roberta Ruiu in Fausto Puglisi). Sicuramente è un ottimo modo per attirare l’attenzione, ma in senso super negativo.

Mostra del Cinema di Venezia 74 look red carpet look peggiori Rachele Risaliti Miss Italia

2) Abito lungo nero con 2 cm di stoffa e il resto di scollatura. Per lo stesso presupposto di cui al punto uno, le scollature non devono mai abbondare sullo stesso outfit e soprattutto essere estreme. Un abito lungo con profondo scollo a V sul seno e spacco inguinale che lascia intravedere lo slip è troppo, e il troppo alle inaugurazioni o cerimonie stroppia (Rachele Risaliti ex miss Italia).

Mostra del Cinema di Venezia 74 look red carpet look peggiori Emma Marrone N21

3) Sandali con cinturino e gonna midi. Mai mettere un sandalo con cinturino alla caviglia, oltretutto spesso e quasi a mo’ di schiava, con un vestito dalla gonna midi, soprattutto se questa è morbida e insaccante. Se non si ha una statura importante si rischia di risultare tozze perché i sandali con lacci alti spezzano la silhouette della gamba che con una gonna sotto il ginocchio risulterà cortissima (Emma Marrone in N21).

Mostra del Cinema di Venezia 74 look red carpet look peggiori Matilde Gioli Balmain

4) Abito scultura in pelle e rete. Pelle fasciante, minigonna con taglio sbieco (che mette in evidenza la forma delle gambe), trasparenze a rete grossa che lascia scoperti abbondanti cm di pelle, stampe optical, frange e top scultura, vanno bene per fisici scolpiti non troppo formosi, nonché situazioni frizzanti e commerciali come eventi di moda e musica, non per un tappeto rosso che richiede sofistichezza e un fisico da top model per outfit così elaborati (Matilde Gioli in Balmain).

Mostra del Cinema di Venezia 74 look red carpet look peggiori Carly Steel

5) Modello abajour. I dettagli come lustrini, gemme, perline, il tulle e altri vezzi di abbellimento sono ottimi alleati per un look di gala perché conferiscono quel tocco di sfarzo che si può osare solo in occasioni che non capitano tutti i giorni. Proprio per questa la loro applicazione va dosata. Non possono essere presenti tutti insieme su un solo abito, l’effetto giostra del luna park è assicurato (Carly Steel in Christian Siriano)!

Che dire, questi sono esempi di come sarebbe opportuno NON vestire per un red carpet o altro evento importante. Per avere un’idea di cosa indossare basta sfogliare le pagine dei giornali di moda più conosciuti, io mi limito a segnalare con la foto in evidenza un look che ho ritenuto impeccabile: quello di Chiara Ferragni in Philosophy by Lorenzo Serafini.

Ph. credits – instagram: @mpunto_comunicazione, @ermini141, @numeroventuno, @mymodamix, @philosophyofficial

Luxury Watches
Luxury Watches